Svetlana Kuliskova

SVETLANA KULISKOVA

 

Svetlana Kuliskova nasce in Repubblica Ceca nel 1970 si diploma come Perito Tessile con la specializzazione in Disegno per l’abbigliamento e successivamente si laurea in Arti Visive nel 1998.
Per quattro anni lavora come assistente artistica nell’atelier Art Domus di Brno, città dove negli anni ’60 si sviluppata una tecnica molto particolare chiamata Art Protis, usate per creare arazzi tessili.

FILOSOFIA

I suoi lavori spaziano in vari campi dall’abbigliamento, agli accessori e ai complementi d’arredo. Si concentra principalmente sulla lavorazione di materie prime pregiate, prime fra tutte è la lana. Svetlana Kuliskova  utilizza la lana per la sua consistenza, purezza, per i suoi giochi di trasparenze e per le vibrazioni che emana il colore. La sua visione prevede la produzione di oggetti artistici creati principalmente con lavorazione manuale per lasciarsi ispirare dalla materia stessa, per fare in modo che sia la fibra a esprimersi.
L’ attenzione dell’artista si pone anche sugli aspetti oggigiorno importantissimi del riciclo e del riuso del tessile con lo scopo di farlo rinascere in nuove forme e funzioni. La sua autoproduzione consiste nel creare nuovi oggetti basandosi sull’uso di materie tessili, sfruttando tecniche antiche e tecnologie moderne, riutilizzando materiali per crearne di nuovi, il tutto incentrato sull’idea della lavorazione manuale per pezzi unici e irripetibili come delle opere d’arte.

 

PRODOTTI

Art Protis

La tecnica dell’Art Protis consiste nell’utilizzo di lana grezza australiana che viene lavorata a mano dall’artista ponendola in diversi strati e in base a come la lana viene tagliata, miscelata e stirata essa cambia forma e colori. L’artista non usa bozze di prova ma si lascia ispirare dalla materia stessa usando anche materiali diversi e tessuti per ottenere un collage tessile. L’arazzo viene fissato ad una tela con una cucitura visibile solo da vicino, prodotta da una macchina creata appositamente per questo tipo di opere. L’Art Protis conferisce all’arazzo tessile una caratteristica particolare infatti la lana viene usata come se fosse pittura con pennellate astratte date dalla forza del colore e materica.
Svetlana Kuliskova è un’artista poliedrica; i suoi progetti spaziano dall’abbigliamento ai complementi d’arredo come le testiere per i letti dove la lana e la tecnica dell’arazzo diventano particolari unici e di distinzione come nelle preziose lampade ricoperte dai suoi tessuti che riproducono effetti magici con la luce. I complementi di arredo vengono prodotti con la collaborazione di architetti d’interni. Un altro esempio possono essere i quadri luminosi, installazioni in cui la lana è sovrapposta su lastre di plexiglas o vetro, dietro le quali viene proiettato un fascio di luce che ne esalta colori e trasparenze.

Nuovi materiali

Svetlana Kuliskova si cimenta anche nella creazione e progettazione di un nuovo materiale tessile sviluppato con la collaborazione di Dyloan Studio di Milano, partendo dall’ascolto delle nuove esigenze quotidiane si decide di utilizzare gli scarti della produzione tessile e tessuti già esistenti o difettosi, arricchendoli con fibre diverse  per donargli nuova vita, si scegli di seguire il concetto del recupero e della rinascita del materiale tessile come innovazione e nuova forma artista. Questo progetto viene usato attualmente nel campo della moda dallo stilista Calvin Klein per la collezione autunnale 2011 presentata a New York.
Sfruttando i suoi studi nel campo della moda Svetlana kuliskova crea Arakne non Woven, un nuovo tessuto basato sull’utilizzo di tessuti pregiati quali la lana extrafine, seta e cachemire per articoli fatti a mano, come i bijou indossabili con diverse funzioni oppure per gli accessori moda quali borse, cinture e stole accostati a materiali come pelli, cristalli e pietre dure.

 


 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>