Dal bidimensionale al tridimensionale

Il caso studio vuole analizzare partendo da due oggetti di Paolo Ulian (flex appendiabiti da parete e cuccia da viaggio), la capacità di realizzare attraverso un semplice taglio, un oggetto tridimensionale a partire da un materiale bidimensionale. Ci sono numerosi artisti e designer che utilizzano questa tecnica per produrre le proprie opere, nel caso studio vengono presentati tre artisti definiti papercutter, che usano la carta tagliata per creare le loro opere, e quattro designer emergenti che partendo da fogli bidimensionali di materiali diversi, riescono a creare oggetti solamente sfruttando i tagli e le piegature del materiale stesso.

CASO STUDIO

PRESENTAZIONE

LINK

Paolo Ulian

Peter Callesen

Yuken Teruya

Rob Ryan

Designer

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>