Posts Tagged ‘territorio’

La home page da 1milione di dollari

martedì, novembre 11th, 2008

Cos’hanno in comune una pagina Web ed un appezzamento di terreno? Apparentemente nulla, tranne il fatto che entrambi possono essere venduti in base alla propria superficie. E’ questo ciò che potrebbe aver pensato il giovane Alex Tew, lo studente universitario inglese che, con il suo sito milliondollarhomepage.com di sola pubblicità, è riuscito a guadagnare 1 milione di dollari.
Alex ha pensato che il suo sito potesse contenere a
lmeno un milione di pixel. ‘‘Un pixel (abbreviazione inglese di picture element) è uno dei molti minuscoli puntini che compongono la rappresentazione di un’immagine nella memoria di un computer”. Perché allora non abbandonare i soliti metodi di vendita pubblicitaria e non iniziare a vendere spazi pixel per pixel da utilizzare come banner?
Quindi il 26 agosto 2005 Alex Tew pubblica on-line una pagina che assomiglia più ad una carta millimetrata che alla home di un sito internet: l’intraprendente studente ha stabilito a
$1 il costo di un singolo pixel e ha messo in vendita pacchetti minimi da 100pixel quindi 100$ per un totale di un milione di Dollari.
Grazie al passaparola (marketing virale) e all’aquisto di alcune aziende di appezzamenti di pixel piuttosto ampi la notizia si è diffusa velocemente su tutto il web e sui giornali. in pochi mesi Alex o
ttiene il suo milione di dollari.

http://www.milliondollarhomepage.com/

Il GPS è finalmente entrato nelle fotocamere

domenica, novembre 2nd, 2008

di Pietro Zanarini in Nova (sole 24h) il 29/10/2008

Era da un po’ che lo aspettavamo: finalmente il GPS è entrato nelle fotocamere digitali.

In realtà esistevano già soluzioni alternative che facevano uso di GPS esterni collegati via radio, o GPS scollegati e da sincronizzare tramite appositi programmi al momento dello scaricamento su PC, o navigatori portatili (primo fra tutti il NavMan N60i) dotati di fotocamere che lasciavano molto a desiderare. Anche con il Nokia N95 (e successori) e l’iPhone si potevano già fare foto georeferenziate.

Ma solo con l’uscita della Nikon Coolpix P6000 l’unità GPS è del tutto integrata con una vera fotocamera, permettendo quindi la registrazione della posizione esatta (latitudine e longitudine) al momento dello scatto tramite ‘geotag’ nei meta-dati EXIF dell’immagine JPEG.

Anche questo tassello quindi si è chiuso a vantaggio della diffusione di foto georeferenziate e più in generale dei tanti Location Based Services già esistenti o ancora da inventare.