Posts Tagged ‘Leisure/Enterteiment’

Cabine telefoniche: i nuovi Internet point

domenica, aprile 18th, 2010

Con l’arrivo dei telefoni cellulari, le cabine telefoniche hanno sempre più perso la loro funzione di fare comunicare persone che non avevano con se un telefono. Negli ultimi anni ne sono state tolte, in tutti i paesi d’Europa decine e decine: in Francia invece si è deciso di non eliminare del tutto le cabine ma invece queste verranno riconvertite ad Internet point, gratuiti per i primi 10 minuti, sparsi per la città.

In questo modo le persone che non hanno a disposizione computer o smartphones, possono sfruttare la connessione messa a disposizione gratuitamente dalla città. Questo tipo di rinconversione verrà presto attuato anche in Spagna ed in Inghilterra, così che le famosissime cabine telefoniche rosse potranno rimanere parte dell’ambiente cittadino.

http://www.corriere.it/esteri/10_aprile_10/cabine-telefoniche-francesi-greta-sclaunich_565f69ca-44a0-11df-a179-00144f02aabe.shtml

Nuove tipologie di regali: esperienze

mercoledì, aprile 14th, 2010

Smartbox è una nuova tipologia di regali che permette di scegliere tra differenti offerte in base alle attitudini, hobbies, interessi della persona. Il regalo non sarà un prodotto fisico, ma una esperienza da scegliere tra le numerosissime proposte: dagli sport, alla beauty farm, alla guida di supercars.

Rientra nella campo d’azione del leisure/entertainment e può essere implementato con nuovi e più articolati servizi.

The fun theory

martedì, aprile 13th, 2010

Com’è possibile cambiare le cattive abitudini delle persone? Com’è possibile rendere le persone più attente e rispettose dell’ambiente?

Ci ha pensato Volkswagen con un’iniziativa assolutamente divertente e coinvolgente: The Fun Theory.

Una serie di installazioni volte a sensibilizzare le persone su diversi argomenti quali la raccolta differenziata, il risparmio energetico, il rispetto per l’ambiente, la salute…tutto in un modo che, lo vedrete dai video, appassiona e diverte, dai più piccoli ai più grandi, e che ovviamente sensibilizza!

Tra i video più belli consiglio Piano Stairs relativo all’utilizzo delle scale al posto delle scale mobili per stimolare le persone al movimento. Senza installazione erano pochissime le persone che sceglievano le scale invece delle più “comode” scale mobili. Fin quando un gruppo creativo ha installato sui gradini delle scale una sorta di maxi-pianoforte perfettamente funzionante con tanto di tasti bianchi e neri. Ogni gradino un tasto e ovviamente una nota!

Inutile dire quanto l’attenzione delle persone sia traslata verso questa installazione e praticamente tutti hanno deciso di utilizzare le scale e creare le proprie melodie.

L’altra iniziativa è nota come  “Il cestino più profondo del mondo“, e riguarda appunto un cestino aparentemente profondissimo che ha incuriosito così tante persone e bambini (soprattutto) che in pochi minuti sono scomparse tutte le cartacce ed i rifiuti da un intero parco.

Video_piano stairs

Video_il cestino più profondo del mondo

Sul sito The Fun Theory ne trovate molti altri

La tecnologia entra nel mondo del calcio

sabato, aprile 10th, 2010

Che ruolo avranno le nuove tecnologie nel mondo del calcio?

L’introduzione dell’erba sintetica (solo negli stati statunitensi e nello stadio Luzhniki di Mosca) cambierà sensibilmente il gioco del calcio. Per ora i dubbi superano le certezze in quanto molti dicono che l’erba sintetica sia più pericolosa e causi maggiori infortuni. Esitono inoltre i campi “ibridi”, fatti con erba naturale e rinforzati da fibre sintetiche. In questo caso il rischio di incidenti è minore del precedente.

Ctrus è un pallone che cambia colore, commissionato dalla FIFA ai designer Alberto Villarreal e Michael Rojkind. Al suo interno al posto dell’aria ci sono dei sensori che, collegati ad un computer, localizzano il pallone nell’area di gioco. Nel caso in cui superi una linea, l’informazione verrà trasferita dal computer al pallone, facendone cambiare il colore. E’ ancora in fase di test e non si sa se tale innovazione sostituirà i vecchi guardialinee.

Il CNR ha sviluppato un sistema di telecamere nei campi di calcio per evitare le situazioni ambigue. Le telecamere riprendono la partita, un software le analizza e individua in tempo reale situazioni di fuorigioco, fallo laterale o gol, e informa automaticamente il direttore di gara.

Prozone 3 è un sistema per traccia  le azioni e i movimenti dei giocatori. Il software di cui si avvale permette di valutare la performance fisica, tecnica e tattica della squadra, riproducendo (anche in tempo reale se necessario) lo schema dei movimenti su un grafico 2D. Si tratta di certo di uno strumento che interessa maggiormente agli allenatori, ai manager…e ai fanatici!

Il sistema NikeSense, applicato alle scarpe da calcio, permette ai tacchetti di ritrarsi o allungarsi di 3 mm a seconda della direzione della corsa e delle condizioni del terreno. Il risultato: trazione e performance migliorate.

VirtuSphere

sabato, aprile 10th, 2010

Nel sito wired.it ho trovato questa cosa interessante che riguarda il vivere un’esperienza di realtà virtuale.

Si tratta di una sfera in plastica (3m di diametro e 3 quintali di peso) dotata di numerosi sensori e appoggiata a una piattaforma speciale che permette a chi ci sta dentro di camminare (o correre) in qualsiasi direzione e a qualsiasi velocità. Il criceto-esploratore virtuale entra nella sfera tramite un buco, si chiude dentro, indossa casco da realtà virtuale e guanti, inizia a camminare e il gioco è fatto: è totalmente immerso in un ambiente virtuale. Già si pensa di adottare tale macchinario anche in ambito militare (per l’addestramento di soldati semplici o per preparare gli agenti speciali alle missioni antiterrorismo), in ambito medico (per la riabilitazione motoria), sportivo (allenamento specializzato) o per semplice svago (giochi di fitness in stile Wii Sports).

Nike+

sabato, aprile 10th, 2010

NikeRunning.com è il più grande club di appassionati della corsa al mondo.

In Nikeplus.com previa registrazione si possono monitorare diverse attività legate al running. Ad esempio sfide, obiettivi, percorsi, programmi di allenamento, mappe, progressi.

Allego il video per capire cos’è Nike+

Un esempio interessante è il Nike + iPod Sport Kit. Contiene un sensore (da posizionare all’interno della scarpa predisposta) che rileva i dati (distanza, tempi, cadenza e calorie bruciate) durante la corsa e li registra nell’iPod come file audio. E’ possibile creare una playlist con i brani più energizzanti nei momenti più difficili quando la stanchezza inizia a farsi sentire.

Bokbuss, il bus biblioteca

martedì, aprile 6th, 2010

In Svezia per dare informazioni e diffondere la cultura anche in zone più isolate è nato il Bokbuss. L’autobus contiene una raccolta di libri, cd e dvd. Si tratta di un caso di edutainment (educazione+entertainment), ossia educare attraverso l’entertainment. Potrebbe essere una soluzione per avvicinare le persone che non hanno la possiblità di accedere direttamente alla cultura anche se in città.

http://www.muungano.com/#

Milan Monkeys

martedì, aprile 6th, 2010

Milan Monkeys è un gruppo di giovani che pratica il parkour, disciplina metropolitana nata in Francia alla fine degli anni ‘80. Il nome significa “percorso del combattente” e veniva utilizzato nell’addestramento militare. L’obiettivo di tale sport consiste nel raggiungere un posto in maniera veloce, sicura ed efficiente. Non esiste competizione perchè l’unico avversario è il traceur (chi pratica il parkour). Si tratta di una sfida contro se stessi, un continuo miglioramento  e superamento dei limiti fisici e mentali.

www.milanmonkeys.com/parkour

Podcast in città

martedì, marzo 30th, 2010

Nella metropolitana di Copenhagen è stato creato un servizio di podcast per i viaggiatori (podride). Si tratta di un servizio non a pagamento e scaricabile dal web o tramite sms sul cellulare. I podcast sono in danese e in inglese. Inoltre il podwalk è una soluzione per i turisti che stanno visitando la città. Una serie di mp3 descrivono Copenhagen con le parole degli architetti, dei residenti, dal sindaco e da altri abitanti.

Per approfondimenti:

http://www.cphx.dk

Silent disco

martedì, marzo 30th, 2010

Silent Disco, iniziativa nata nel 2002, consiste nell’utilizzo di cuffie wireless che permettono ad ogni persona di ascolare la musica singolarmente ovviando al problema degli eccessivi decibel durante gli eventi musicali. E’ una soluzione che è stata creata dai dj di 433fm.com (Paesi Bassi). E’ una forma di intrattenimento che permette alle persone che partecipano ad un concerto di avere delle cuffie stereo digitali dalle quali si possono regolare volume e bassi. La gente in questa maniera inizia a ballare senza limiti di tempo e senza disturbare il vicinato (nel caso in cui gli eventi si svolgano all’aperto). Nonostante ad alcuni possa sembrare un motivo di isolamento basta un attimo per togliersi le cuffie ed iniziare a parlare.