MOVE ME

Progetto Move me, sperimentato su una scuola del Northumberland, mira all’ottimizzazione dei viaggi attraverso la condivisione dei mezzi di trasporto, privati e publici.


Il progetto Move me è stato incentrato sul caso di una scuola inglese in Northumberland, dove alunni, genitori e staff sono stati coinvolti nella co-progettazione di un servizio di trasporto migliore.
L’intera comunità della scuola è stata ascoltata con l’obiettivo di trovare delle soluzioni eficaci ed efficienti per combinare gli esistenti mezzi di trasporto con le diverse esigenze.
Ad esempio è stato pianificato un sistema di condivisione di veicoli e un più efficiente utilizzo del minibus.

Il progetto è collegato ad un’altra iniziativa chiamata RAMP (Rural access and mobility project) che opera nel settore della sanità. Move me ha applicato alcuni dei suoi concetti, Funzionando esso stesso da esempio per altre comunità.

La modalità si è basata sul’ascolto dei ragazzi, per ottenere una “fotografia” dello stato dell’arte, di come e perchè viaggiavano utilizzando un mezzo piuttosto che un’altro. E’ stata inoltre introdotta la dinamica del “wouldn’t be great if…” , cioè la considerazione delle aspettative degli utenti.
Da questo sistema si è scoperto ad esempio che il 72% dei genitori accompagna i ragazzi in macchina perchè vive lontano, e il 57% non porta ragazzi di altre famiglie, ma il 69% di questi lo prenderebbe in considerazione.
I problemi dell’attuale servizio pubblico riguardavano l’efficienza, la frequenza ed il costo.

Basandosi sulla ricerca, le iniziative propose furono quelle di
- migliorare il servizio di trasporto pubblico, inserendo un nuovo sistema orario user friendli, basato sui colori.
- Incoraggiare alla condivisione dei mezzi privati, attraverso un kit per il “lift sharing”, che consisteva in una comunicazione cartacea volta a condividere il proprio viaggio con più persone possibile.

Attraverso strumenti cartacei, come la “lift exchange card” e la possibilità di personalizzare la propria tabella oraria, sono state incoraggiate le persone ad offrire un servizio di condivisione, con un risultato eccellente di ottimizzazione dei trasporti, che ha funzionato come modello per altre comunità.

FONTI
http://www.dott07.com/go/mobility/move-me/

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.