LEAF COMMUNITY

La prima comunità in Italia, che si propone come laboratorio di ricerca e sperimentazione per un lifestyle sostenibile, servendosi delle tecnologie più innovative sul tema dell’utilizzo di energia rinnovabile.
Leaf community, in provincia di Ancona, è la prima comunità ecosostenibile in Italia. E’ alimentata interamente a energia pulita, ed è definibile come un “laboratorio” di tecnologia, integrando diversi aspetti/elementi che contribuiscono alla definizione di uno stile di vita sostenibile.

L’intero progetto è stato realizzato grazie al contributo di aziende partner, che hanno svilupato sistemi ad hoc per il raggiungimento dell’obiettivo “verde” di leaf community . Tra queste si possono citare Whirpool, Enel, Loccioni, Ikea , Iguzzini e altre.
Leaf comunity si propone come un laboratorio internazionale aperto, di ricerca e progetto, per studiare ed analizzare i consumi e la fattibiltità di un possibile ampliamento su scala urbana.

Leaf house: una edificio di sei appartamenti , completamente autosufficiente, dove l’energia è interamente prodotta da fonti rinnovabili . La casa è dotata delle più avanzate tecnologie, come un sistema di accumulo enel, pannelli solari, un greenet whirpool che dialoga con un “contatore intelligente” enel, per un più razionale utilizzo di elettrodomestici. Le acque meteoriche vengono riutilizzate, ed esiste un innovativo impianto per la climatizzazione.

Leaf education e leaf working,:edificei eco compatibili alimentati da risorse rinnovabili.
Leaf mobility: in città i trasporti avvengono tramite veicoli elettrici o alimentati a idrogeno
Leaf lab: laboratorio di sviluppo sostenibile e per la sperimentazione di nuove tecnologie.

Dal 2016 tutte le nuove case in Inghilterra dovranno avere le stesse caratteristiche della leaf house. In Italia questo genere di eco-edifici fa ancora fatica a farsi strada sul mercato.

Tags: , ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.