Charmr: diabetes devices

Sfidata da una lettera aperta che una paziente diabetica, Amy Tenderich, ha scitto a Steve Jobs, pregando il CEO di Apple di applicare le competenze della sua azienda per migliorare la vita di 20 milioni di americani che soffrono di diabete (una delle malattie più diffuse al mondo), l’azienda di consulenza sull’experience design Adaptive Path ha sviluppato Charmr, un concept di experience design di una pompa di insulina e tester di glucosio che l’utente può applicare sul proprio corpo come un adesivo, realizzabile nei prossimi cinque anni. Il progetto è il risultato di interviste a diabetici e di consultazione di community di diabetici. Alexa Andrzejewski, interaction designer, sottolinea come Charmr non sia un prodotto, ma la proiezione dell’esperienza che le persone affette da diabete potranno vivere nei prossimi anni grazie all’adozione di un prodotto basato sul benessere dell’utente.Sono state dedicate tre settimane per imparare quanto possibile sul diabete e parlare con pazienti ed esperti, ed un’altra settimana per analizzare ed elaborare tutti i dati raccolti. Altre due settimane sono state dedicate al concep in modo da generare il più vasto numero di idee possibile. Successivamente sono stati realizzati elaborati di visual ed interaction design per dare forma ai concept, nonchè un filmato per spiegare la vision.

Doc pdf:  http://www.adaptivepath.com/blog/wp-content/uploads/2007/08/experience_blueprint.pdf

http://www.adaptivepath.com/blog/category/charmr-project/

Tags: , ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.